Da sempre appassionato di sport, ho conosciuto il bridge tanti anni fa, grazie all’allenatore degli juniores del Genoa, la squadra di calcio in cui giocavo da ragazzo.

Il mister diceva che il bridge è lo sport a tavolino più bello e affascinante in assoluto, e che non è soltanto un gioco di carte.

In effetti, questa mia passione si è sviluppata negli anni e mi ha aiutato a mantenere la mia mente lucida, attenta e in forma, aiutandomi a cogliere le migliori occasioni personali e professionali.

I miei corsi per l’UPGI

Il bridge, una palestra per la mente